Scritto da noi

I 5 oggetti da avere sempre in valigia

luggage-3297015_1280.jpg
In questo momento in cui siamo tutti confinati in casa, i viaggi sembrano la cosa più lontana del mondo; preparare la valigia, prenotare aerei o treni, scegliere l'appartamento piuttosto che la camera di un hotel, appaiono ai nostri occhi reclusi, come le avventure vissute dai protagonisti di un film americano, e nei nostri cuori per il momento c'è posto solo per la speranza che tutto questo passi presto.
Nel frattempo, se avete voglia di abbandonare per qualche secondo la realtà e tornare con la mente ai giorni felici o proiettarvi in quelli futuri, quando riprenderemo a muoverci liberamente e a viaggiare, vi lascio qualche piccolo consiglio sugli oggetti che non devono mai mancare in una valigia; naturalmente in questo post non intendo trattare degli essenziali, come ad esempio medicinali, spazzolino da denti, dentifricio o smartphone con tanto di Google Maps, perché ritengo assodato che ognuno di noi provveda in automatico a non dimenticarli in un cassetto di casa, ma di alcun accessori, piò o meno conosciuti, in grado di cambiare radicalmente la vostra percezione della vacanza, specie di fronte ad eventuali imprevisti.

Organizer

Quando riempite una valigia avete davanti a voi due strade: mettere tutto dentro più o meno alla rinfusa, o cercare di organizzare le cose con criterio, in modo da non dover cominciare ad imprecare nel momento in cui arrivati a destinazione cercherete il rasoio per farvi la barba.
Se come me, un giorno, vi sveglierete stufi di appartenere alla prima categoria, non potrete non disporre il tutto all'interno di questi favolosi contenitori di tela, in modo da separare il trasportato in 5 o 6 macro-categorie.
Dove sono le mutande? E quella mia maglietta nuova che intendevo mettere stasera? Dimenticate le discussioni con il/la consorte, basterà scegliere il sacchetto corretto et voilà, tutto a portata di mano!

Scotch americano

Conosciuto anche come nastro telato, è un tipo di nastro adesivo particolarmente resistente ed impermeabile, del quale fino a qualche tempo fa ignoravo colpevolmente l'esistenza, ma del quale non ho più fatto a meno; immaginate di essere in giro per le vostre escursioni e che vi si rompano, a 10 o 20 Km da casa le scarpe, magari nel bel mezzo di un sentiero sterrato fuori dai centri abitati... Che fare? Potete solo pregare i vostri santi preferiti e sperare di arrivare al più vicino negozio di scarpe con entrambi i piedi intatti, ammesso che ne esista qualcuno nei paraggi, oppure, ripararle temporaneamente con lo scotch americano, arrivare a casa, e rimandare il problema al giorno dopo.
Stesso discorso ovviamente per un pantalone, una valigia, una borsetta e quant'altro, oggetto davvero indispensabile.
Costo: 10 euro ca.

Poncho impermeabile

Siccome nessuno può avere il controllo del tempo, né tanto meno la garanzia che i giorni della nostra vacanza trascorreranno sotto uno splendente sole, per non lasciarsi troppo condizionare dai capricci del cielo è bene dotarsi di questo altro straordinario alleato, che ci permetterà anche sotto la pioggia di non modificare (troppo) i nostri piani.
Ideale l'abbinamento con delle calzature impermeabili (anche se le stesse possono essere superflue d'estate) e la scelta di un materiale che trattenga il più possibile anche il calore corporeo, per evitare gli sbalzi tipici di temperatura degli acquazzoni improvvisi.
Costo: 15 euro ca.

Copri-water usa e getta

Si sa, quando scappa, scappa! Però non sempre si ha la possibilità di espletare i propri fabbisogni fisiologici in un luogo lindo e pulito come il WC della propria casa; pertanto, onde evitare di mettersi direttamente a contatto con pluri-utilizzate tavolette sanitarie, molto spesso in condizioni penose, è indispensabile avere appresso questi comodissimi copri-asse di plastica, che vi permetteranno di sedervi in tutta tranquillità anche nelle situazioni peggiori.
In alternativa potete sviluppare i quadricipiti in stile Alberto Tomba o LeBron James, ma la prima soluzione è decisamente più comoda, anche perché alla portata di tutte le tasche.
Costo: 2 euro ca./pacchetto da 10 pz.

LEGGI ANCHE: COME RISPARMIARE PRENOTANDO LE VACANZE

Foulard

Questa forse non ve l'aspettavate, eppure questo piccolo fazzoletto può risultare non meno importante di tutti gli oggetti descritti in precedenza; il vento è uno di quegli elementi atmosferici in grado di rovinarvi decisamente una vacanza, anche in piena estate, e risvegliarsi con il mal di gola dopo una giornata di escursioni non è la cosa più piacevole del mondo, soprattutto se considerate che pochi grammi di differenza in valigia potrebbero decisamente salvarvi! Considerate inoltre che in diversi luoghi di culto avrete bisogno di coprire la testa o le spalle, e un foulard tornerebbe utile anche in questa circostanza, oltre che legato in fronte, inumidito, in caso di giornate particolarmente afose!
Costo: 12 euro ca.
Ragazzi, abbiamo terminato! Se avanza ancora un po' di spazio in valigia non dimenticate anche un power-bank da almeno 10000 mAh, possibilmente con carica solare, da appendere allo zainetto o al passante dei pantaloni, un buon coltellino svizzero (attenzione però a non inserirlo nel bagaglio a mano) e delle salviettine igienizzanti, che in mancanza di una fonte d'acqua possono servire a pulire le mani o gli oggetti di cui avete bisogno.
In attesa di augurarvi nuovamente buon viaggio, passo e chiudo!

Commenti

Post più popolari