Organizzare un viaggio a Mosca "fai da te" è facilissimo, vi spiego come...

Quest'anno le vacanze che comprendono il ponte di Pasqua unito alla festività del 25 Aprile, offrono a disposizione quasi 10 giorni utili.
Quindi perché non partire per un viaggetto di metà anno, per staccare un po' la spina?
Ci serviva una meta non troppo lontana, visti i pochi giorni a disposizione e pertanto, con 3 sole ore di volo, Mosca, che era nei nostri pensieri già da qualche anno, si è aggiudicata la prenotazione!



Non sarà ancora caldissimo ovviamente alla fine di Aprile, ma non ci sarà nemmeno il gelo dell'inverno e probabilmente non troppi turisti, come si potrebbero trovare d'estate.
Quando parli della Russia, tutti si spaventano per via del visto, che porta così tanto timore, dal preferire la prenotazione presso un agenzia viaggi, spendendo quasi il doppio, rispetto ad un ben organizzato fai da te!
Cominciamo con il volo, per il quale non vi è troppa differenza rispetto alla prenotazione presso un agenzia viaggi. la quale in più vi applicherà i suoi costi di emissione che si possono largamente evitare, prenotando il volo direttamente sul sito web della compagnia aerea scelta per il viaggio.

La procedura è sempre molto semplice, con Aeroflot, ho anche potuto scegliere il tipo di pasto che ci sarà fornito durante il volo. Si paga normalmente con carta di credito, ma è buona norma avere un conto Paypal aperto, dal quale preferisco sempre transitare se possibile. I biglietti elettronici 
vengono inviati tramite mail e non resta che effettuare il check-in, nel caso di Aeroflot, 24 ore prima della partenza, on line, oppure di persona al desk dell'aeroporto il giorno della partenza.

I nostri bambini vanno dai 3 ai 9 anni, quindi pagano prezzo pieno. In tutto i voli sono costati € 1485,00, compresi di una piccola assicurazione bagaglio, che offriva la compagnia aerea. Se li avessi confermati tramite agenzia viaggi, il totale ammontava a circa 200 euro in più.

Dove alloggiare?





Per prima cosa è buona regola consultare topic su siti come TripAdvisor, per avere un indicazione delle zone migliori nelle quali alloggiare. Poi chi l'ha detto che bisogna per forza prenotare un hotel?
E' davvero tantissimo tempo che non entriamo in un hotel e non ne sentiamo certo la mancanza dopo aver provato la comodità di un appartamento. Per prima cosa lo spazio: da una piccola stanza ad un intero appartamento già c'è un enorme differenza di comodità, soprattutto per chi viaggia con bambini. In altre parole non saremo costretti a dormire stipati tutti in una minuscola camera per l'intera vacanza.
Inoltre, trovo che avere le proprie comodità come a casa propria non ha prezzo: una lavatrice per fare il bucato, che con i bambini al seguito è fondamentale e una cucina a disposizione per almeno consumarvi la colazione o un altro pasto in base alle necessità.

Un hotel ti obbliga, magari anche stanco dalla giornata trascorsa percorrendo chilometri tra musei e attrazioni, ad uscire per forza per consumare una cena, con i bambini spesso troppo stanchi per aver voglia di farlo. Nessuno comunque ti obbliga a cucinare in un appartamento, puoi ordinare con il "Just Eat" locale o prendere qualcosa da asporto pronto, come spesso abbiamo fatto in giro per il mondo.

Non è vero che non ti riposi se affitti un appartamento in vacanza. Comunque la maggior parte degli hotel non offre pensione completa o all inclusive, quindi al costo già elevato rispetto ad un appartamento, devi tenere conto dell'incidere dei pasti da fare obbligatoriamente in giro per il luogo di villeggiatura. Noi ci possiamo permettere pranzi e cene fuori, spendendo cifre più che ragionevoli per l'alloggio rispetto all'hotel.

Detto questo ognuno è libero di spendere quanto crede per una vacanza, ma lo sperpero di denaro se si può spendere non meno, ma molto meno, allora non lo tollero. Residence o appartamenti si trovano anche su Booking o TripAdvisor, io personalmente utilizzo da molti anni Airbnb, con il quale abbiamo girato il mondo e abbiamo sempre trovato appartamenti bellissimi e quello trovato a Mosca è davvero super lusso. Vicinissimo al centro, con addirittura la lavastoviglie e il riscaldamento a pavimento, abbiamo speso € 693,00 in totale per 5 occupanti per 8 giorni.

A questo punto mancano solo i visti, che non fanno così paura come sembra. La procedura, in realtà, è molto semplice.
Per prima cosa, se risiedete in città come Milano, Genova, Roma ecc...avrete la grandissima comodità dei centri preposti VHS che prepareranno per voi, previa appuntamento, tutta la documentazione per la richiesta del visto e la presenteranno all'ambasciata per una cifra leggermente minore a chi si dovrà invece rivolgere ad un agenzia on line o fisica, per espletare la pratica.

Io abito a metà tra Milano e Genova, essendo in Piemonte, ma non mi sarebbe stato affatto comodo, quindi, dopo aver consultato diverse agenzie on line, ho scelto di affidarmi ad una di queste. La prima che avevo contattato aveva in corso un offerta che mi avrebbe permesso di espletare la pratica con 99 euro a testa, ma non avendo trovato alcuna recensione in rete in merito a questa agenzia e dovendo affidarvi soldi e soprattutto i passaporti, ho preferito non utilizzarla.



L'agenzia alla quale ci siamo rivolti, ci è stata consigliata da un altro utente che, in passato, aveva effettuato la pratica per il rilascio del visto russo e si era trovato molto bene. Ho contattato via mail l'agenzia che mi ha inviato molto velocemente un preventivo, davvero vantaggioso che ho accettato.
Per prima cosa si deve avere la "lettera di invito" che l'hotel russo deve inviarvi in seguito alla vostra prenotazione. Ma attenzione! Non tutti gli hotel la rilasciano, se lo fanno, anche se dovrebbe essere un documento gratuito, viene richiesto un corrispettivo per il rilascio. Per quanto riguarda l'affitto degli appartamenti, invece al 99% l'invito non viene rilasciato.

E' però molto semplice avere l'invito e ci sono due possibilità, nel caso il vostro hotel non lo rilasci:

1- vi sono on line diverse agenzie che rilasciano la lettera di invito nella quale non è necessario indicare l'indirizzo che avrete durante il vostro soggiorno in Russia, siete liberi nel frattempo di variare la vostra prenotazione cambiando hotel anche 10 volte.
2- scegliere, come nel nostro caso, un agenzia che vi rilasci tutti i documenti necessari.
Io ho preferito che fosse tutto compreso nel pacchetto, quindi la lettera di invito che costa dai 15 ai 20 euro circa, il visto e l'assicurazione che è obbligatoria e che è calcolata per un importo di 2 euro al giorno per ogni giorno di permanenza, quindi il totale che andrete a spendere a testa per visto, varierà in base anche all'ammontare dell'assicurazione.

Per noi sono 8 giorni e abbiamo speso 117,00 euro a testa tutto compreso. Nel giro di nemmeno 13 giorni, ho inviato tramite corriere (per il quale ho speso circa 11 euro) i 5 passaporti corredati da moduli di richiesta firmati e già compilati dall'agenzia e due fototessere per persona, sono stati emessi i visti e sono stati rinviati presso la nostra abitazione.

Sul totale abbiamo solamente aggiunto 20 euro per la spedizione indietro di passaporti e visti, ma se siete comodi ad una di queste agenzie, potrete evitare il costo, ritirando di persona i vostri documenti.

Ovviamente il costo delle fototessere spetta a voi e per queste anche vi sono indicazioni molto precise. Non devono essere più vecchie di tre mesi e non può essere la stessa del passaporto se quest'ultimo non è stato emesso nei tre mesi precedenti la richiesta del visto. La misura è indicata come quella di una normale fototessera e l'immagine deve risultare su sfondo chiaro, senza ombre o riflessi con il viso frontale, con espressione neutra, bocca chiusa, senza occhiali e con fronte scoperta dai capelli.

Niente di trascendentale, siamo riusciti a farle fare anche ai nostri bimbi dicendo di restare seri o facendo finta di essere arrabbiati!

Sul modulo di richiesta vi sarà uno spazio dove incollare una delle due fototessere da fornire, mentre l'altra, la dovrete solo inserire nella pratica. Il modulo per i minorenni, va firmato nell'apposito spazio da entrambi i genitori.
Pertanto, totale speso con spese di riconsegna a domicilio dei documenti, per 5 persone, euro 605,00.

Potete notare che con 2783,00 euro totali andremo in 5 a Mosca per 8 giorni, ovvio che meno siete e meno restate, meno spendete. Posso dirvi però che rispetto al preventivo, che avevo ottenuto dall'agenzia viaggi della mia città, ho risparmiato 1000 euro abbondanti che non sono affatto pochi sul totale!
Spero di aver fugato i vostri dubbi sul prenotare in "fai da te", portandovi la nostra personale esperienza.

A questo punto aspettiamo solamente di partire, ma al 19 aprile non  manca molto.

Ultimo appunto è sulla registrazione della vostra permanenza all'arrivo in Russia che è necessario solamente se vi fermerete più di 7 giorni LAVORATIVI, quindi i sabati e le domeniche non vengono conteggiati. Se siete sotto i 7 giorni non è necessaria la registrazione, altrimenti è chi vi ospiterà che si dovrà occupare della vostra registrazione entro 7 giorni dal vostro arrivo.
Spero di essere stata chiara e soprattutto d'aiuto!
Buona organizzazione!

Commenti