Come risparmiare prenotando le vacanze

Cari amici del blog,
oggi parleremo di un argomento particolarmente sentito da tutte le famiglie con bambini, ovvero come imparare a prenotare delle vacanze che non pesino eccessivamente sul bilancio familiare.

Va da sé che se si sceglie di partire usando come mezzo di trasporto la propria autovettura, l'impatto dei piccoli viaggiatori sul costo del trasporto risulterà minimo, ma se si opta per il treno, e soprattutto per l'aereo, è molto probabile che i vostri compagni di viaggio verranno calcolati a tutti gli effetti alla stessa stregua dei passeggeri adulti, con posto riservato e, ahi noi, costo del biglietto perfettamente identico.


Per una famiglia composta da cinque persone come la nostra, il costo dei trasporti è spesso la voce che rischia di incidere maggiormente sulla spesa totale della vacanza, ma fortunatamente ci sono alcuni accorgimenti da poter prendere per risparmiare sul costo complessivo, in modo che la stessa non diventi un salasso.

Proviamo a vedere come fare, prendendo ad esempio la classica famiglia composta da mamma, papà e due bambini, che può disporre delle ferie durante il mese di Agosto.
I quattro nostri amici scelgono saggiamente di non rimanere ancorati a delle date precise, e di effettuare la loro vacanza con una certa flessibilità, pur rimanendo all'interno del periodo stabilito, e questo può già permettere loro un risparmio anche del 50% sul costo dei biglietti aerei.

Forse non tutti sanno che esistono alcuni siti internet che permettono di confrontare le tariffe aeree delle varie compagnie per le tratte desiderate, in modo da scegliere quella più conveniente per orari e prezzi; il mio preferito è indubbiamente Skyscanner, i cui risultati sono quasi sempre affidabili e in linea con i prezzi effettivamente praticati dai vari vettori.

La nostra famiglia, come dicevamo, ha programmato le ferie ad Agosto, ma non ha ancora deciso una meta; le spese sono sempre molte, e i soldi rimasti per le vacanze non poi così tanti, quindi, sentite le varie proposte, optano per una meta non meglio precisata, purché economica.


Collegandosi a skyscanner.it, i nostri eroi inseriranno i dati nel motore di ricerca: supponiamo di voler partire da Milano, uno qualsiasi degli aeroporti, nel mese di Agosto, in 2 adulti e due bambini.



Dai risultati ottenuti si possono ricavare diverse opzioni piuttosto economiche e molto interessanti, come Parigi, Londra, Berlino o, in caso si scelga una classica vacanza al mare, la calda Alicante, in Spagna.
Supponiamo che dopo un attento conciliabolo, i protagonisti della nostra storia siano stati definitivamente catturati dalla possibilità di vedere le bellezze parigine e, cliccando sul prezzo stimato del volo, decidano per la classica settimana, dal 2 al 9 di Agosto.




Confermate le date cliccando su "Mostra voli", il sito apre tutti i possibili collegamenti aerei; i quattro membri della famiglia notano che il prezzo più conveniente non coincide con degli orari comodi, e sceglie di investire qualche euro in più, ma di non perdere una giornata di vacanza. Clicca pertanto sul tasto "Vedi Offerte" del volo selezionato e proseguendo con la navigazione si viene automaticamente trasportati sul sito della compagnia aerea, e dopo aver verificato che i prezzi sono effettivamente quelli proposti da Skyscanner, si possono finalmente acquistare i voli.



Ora la nostra bella famigliola ha bisogno di una sistemazione. Le opzioni sono diverse, ma tra tutte scelgono di optare per la comodità di una casa, che al prezzo inferiore di un hotel, permetterà ai nostri amici di disporre di più spazio, più comodità e maggiore libertà anche nei pasti.

I portali dove affittare case per periodi brevi a scopo turismo sono davvero tanti, tra tutti il più famoso è probabilmente airbnb, che dispone di sistemazioni davvero per tutte le tasche, potendo scegliere tra l'affitto di una stanza, in appartamenti condivisi con altri ospiti, o di disporre dell'intera casa.


Nelle varie ricerche il figlio più piccolo trova su airbnb una decorosa sistemazione, non troppo lontana dal centro e con tutto l'occorrente per trascorrere una piacevole settimana anche nei momenti di relax, a poco più di 40 euro a notte.


A questo punto è fatta, abbiamo una vacanza! Non rimane che informarsi al meglio sui luoghi più importanti da andare a visitare una volta giunti a Parigi, e godersi in pieno questo meritato break.

A conti fatti, i nostri amici potranno visitare una delle più belle città del mondo con una spesa inferiore ai venti euro a testa al giorno, compresi voli e sistemazione, a dimostrazione che viaggiare può anche non richiedere molti soldi, se sai come farlo.

Commenti